SMART-WORKING E BENESSERE OCULARE

Sappiamo ormai bene che il telelavoro sollecita molto la visione. Molti di noi trascorrono più di 5 ore al giorno davanti allo schermo, e se contiamo anche il tempo in cui usiamo lo Smartphone per motivi personali, le ore aumentano ancora. Secondo molti studiosi, la sindrome da VISIONE ARTIFICIALE, si verifica a causa della fissazione di schermi per tempo prolungato. Essa è caratterizzata da affaticamento visivo dolore alla testa al collo.

Il sempre più crescente ricorso alla Smart working (ma anche della didattica a distanza) ha portato non solo un importante cambiamento nella metodologia lavorativa, ma anche un aumento di problematiche più o meno serie che riguardano i nostri occhi.

Importante quindi per assicurare una certa igiene visiva, anche in tempi di lavoro ‘agile’, seguire alcuni semplici regole che riportiamo in questo articolo.

La prima è accertarsi che ci sia una buona illuminazione, preferibilmente quella naturale. Importante controllare che non ci siano riflessi sullo schermo che potrebbero affaticare gli occhi più del dovuto.

Adeguare la luminosità dello schermo alla luce dell’ambiente esterno, posizionando lo spettro dei colori, verso il lato giallo. Molti dispositivi hanno la possibilita di rendere automatico il bilanciamento della luce.

Tenere una corretta posizione: lo schermo deve essere a distanza di un braccio. La schiena deve essere dritta sulla sedia e gli occhi a livello dello schermo, le gambe non accavallate ma posizionate perpendicolarmente al pavimento.

Poiché lavorare su uno schermo, è un’attività che i nostri occhi compiano da vicino e a media distanza, è importantissimo ogni 20 minuti alzare lo sguardo e guardare lontano (meglio ancora se si può usare un balcone o affacciarsi alla finestra).

Anche l’idratazione degli occhi è importante, quindi in previsione dell’arrivo dell’inverno, utilizzare un deumidificatore a riscaldamento acceso già perché il riscaldamento ambientale può fare seccare gli occhi.

Consigliato anche utilizzare un collirio con acido ialuronico.

Battere le palpebre! Già, perché quando si fissa uno schermo per molto tempo, accade di dimenticarsene!!!

Utilizzare gli occhiali da vista dove prescritti, e farsi consigliare dal proprio ottico di fiducia, una lente che abbia un buon antiriflesso specifica per la luce blu.

Importante la prevenzione: eseguire sempre le visite oculistiche e anche ortottiche per valutare la presenza di deficit visivi e sensoriali degli occhi!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *