PARALISI DEL IV NERVO CRANICO

La paralisi del quarto nervo cranico (detto anche nervo trocleare o nervo patetico) interessa il nervo motore che innerva il muscolo grande obliquo (o obliquo superiore), la cui funzione è quella di ruotare l’occhio verso il basso e verso l’esterno. In caso di paralisi del quarto nervo cranico, il soggetto presenterà un occhio in posizione più elevata rispetto all’altro. Inoltre, presenterà una diplopia verticale e torsionale (dunque in direzione obliqua), e lamenterà una visione sdoppiata (con un’immagine al di sopra e leggermente laterale rispetto l’altra).

 Tale disturbo visivo troverà una temporanea risoluzione quando il paziente assumerà ima posizione anomala del capo inclinando la testa verso il lato opposto rispetto al muscolo interessato. Inoltre, fra i segni della paralisi del quarto nervo cranico si segnala anche la posizione della testa del soggetto, che tenderà ad abbassarla verso la spalla, ed a portare il mento verso lo sterno.

Le cause possono essere  congenitee traumatiche, si segnalano il trauma cranico (ad esempio dovuto ad incidenti in moto), vasculopatie ischemiche, herpes zoster , meningiomi, metastasi, neuropatia diabetica, o ancora aneurisma, malattie demielinizzanti e così via. Normalmente in caso di paralisi del quarto nervo cranico, la prognosi è benigna. Il paziente dovrà attendere circa 6 mesi prima che la situazione si risolva spontaneamente, e durante questo periodo potrebbe essere consigliata l’esecuzione di esercizi ortottici.

In determinati casi (che saranno valutati dal medico che vi ha in cura) è consigliabile invece il trattamento chirurgico, ciò vale ad esempio in caso di forme congenite della malattia. Nel caso in cui alla paralisi siano associati disordini neurologici, sarà necessaria una visita neurologica.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *