OCCHIO E MACCHINA FOTOGRAFICA

Secondo lo scienziato e fotografo Roger Clark, la risoluzione dell’occhio umano è equivalente a 576 megapixels. Il valore è davvero elevato, soprattutto se paragonato alla fotocamera media (quella di un Iphone 7 ha soltanto 12 megapixels di risoluzione).

Normalmente tutti noi cerchiamo dispositivi in grado di fornirci fotografie il più possibile fedeli alla realtà che vediamo.

Una risoluzione di 576 megapixels indica che, per creare uno schermo con immagini così chiare e definite che sia impossibile distinguere i pixel che le compongono, bisognerebbe raggruppare 576 milioni di pixels in un’area grande come il campo visivo.

Tuttavia,  Clark ha considerato che l’acutezza della vista fosse la stessa lungo tutto il campo visivo, e in realtà ciò non è possibile.

Il nostro occhio presenta un’area di maggiore risoluzione al centro del campo visivo, corrispondente alla fovea, un’area anatomica della retina particolarmente sensibile.

Il resto è in realtà più sfocato: se una macchina fotografica si comportasse allo stesso modo, la riporteremmo probabilmente indietro; tuttavia, i nostri occhi sono continuamente in movimento e dialogano con il cervello per correggere gli errori, in modo che noi non ci accorgiamo delle aree con minore risoluzione, ed è come se vedessimo sempre con la fenomenale risoluzione di 576 mexapixels.

Clark ha affermato che, senza considerare questo fenomeno e scattando una semplice istantanea di tutto il campo visivo, la risoluzione scenderebbe drasticamente fino a 5-15 megapixels.

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *