OCCHIO ALLA GUIDA. TUTTI I REQUISITI PER GUIDARE.

I requisiti visivi necessari per il rilascio ed il rinnovo della patente di guida sono riportati nel codice della strada.

Possono essere abilitati sia i soggetti con visione binoculare che monoculare.

I soggetti con visione monoculare (ovvero che vedono con un solo occhio) devono raggiungere una acuità di almeno 8/10 nell’occhio residuo, con eventuale correzione ottica. La correzione può essere di qualsiasi valore diottrico.

I soggetti con visione binoculare devono possedere una visione complessiva di almeno 7/10 con non meno di 2/10 con l’occhio peggiore. Nel caso, si possono utilizzare lenti di qualsiasi valore diottrico e non ha importanza la differenza tra le due lenti.

Altro importantissimo elemento da valutare è l’estensione del campo visivo (campimetria). Anche se con qualche differenza tra visione monoculare e binoculare, essenzialmente il nostro campo visivo deve essere ampio 120° sul piano orizzontale e non deve a vere difetti in sede centrale. In genere, nei casi necessari, si effettua un esame specifico come il Campo visivo computerizzato binoculare secondo Esterman.

Molto importante è valutare la capacità di distinguere gli oggetti dopo un abbagliamento (velocità di recupero) e in differenti condizioni di contrasto, con dei test specifici.
Non è invece più necessario il controllo della visione dei colori (nessun problema per chi è daltonico o discromatopsico).

Per le patenti del gruppo II (C, D, K, CQC) sono necessari dei requisiti di acuità maggiori.
Occorre sempre un visus binoculare (il monocolo è ammesso solo in casi eccezionali). Bisogna raggiungere i 12/10 complessivi , con almeno 4/10 al peggiore e non meno di 8/10 al migliore ( Per esempio 7/10 per ciascun occhio non è sufficiente!!).
Il campo visivo deve essere più esteso : 160° sul piano orizzontale.
L’obbligo di uso di lenti è annotato sulla patente con il codice 01

In caso di deficit dei parametri segnalati in precedenza ci si potrà recare presso una Commissione Medica Locale della ASL che valuterà se con alcune limitazioni di orario o percorsi sia ancora possibile la guida.

fonte: rinnovopatenti.it

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *