NEL MONDO PIÙ IPOVEDENTI DONNE

La maggior parte dei disabili visivi nel mondo sono donne (il 55% di 253 milioni, circa 139 milioni): lo ricorda, in occasione della festa dell’8 marzo, l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB. Esistono infatti ancora oggi barriere socio-culturali, economiche e psicologiche che rendono più difficile – nei Paesi in via di sviluppo – l’accesso all’assistenza oftalmica da parte del gentil sesso.

Dunque ci sono programmi che mirano a garantire il diritto delle donne a curarsi adeguatamente anche negli Stati più poveri, con strategie che mirano all’equità di genere, migliorando la sicurezza e l’accettazione sociale dell’assistenza medica declinata al femminile.

Nel mondo, a partire dal 1962, secondo stime ONU vivono più maschi che femmine. Però molte donne sono rimaste indietro sul piano del diritto alla salute.

Articolo Iapb Italia

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *